Pizza di farro con cipolle e pomodoro fresco

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

IMG_8614La pizza è un piatto jolly che piace a tutti e semplice da realizzare, qui una versione con farine più leggere e digeribili e un’idea di farcitura vegan!

Ingredienti per 4 pizze del diametro di 30 cm:

  • 600 ml di acqua
  • 6 cucchiai di olio EVO
  • 2 cucchiaini rasi di zucchero
  • 25 gr di lievito di birra
  • 0 1 kg più q.b. per la spianatoia di farina di farro
  • Sale q.b.

Occorrente e Preparazione:
– una ciotola per impastare gli ingredienti, una spianatoia per stendere a pizza (ma anche già sulla teglia), una o più teglie per la cottura in forno
Per preparare la pasta per la pizza disponete la farina a fontana su di una spianatoia (o in una capiente bacinella) e formate un buco al centro. Prendete una ciotolina di vetro, versateci un bicchiere d’acqua tiepida, sbriciolatevi dentro il cubetto di lievito di birra e lo zucchero. Mescolate fino a fare sciogliere bene il tutto e inserite al centro della farina il composto d’acqua e lievito. Ora, a parte, sciogliete 20 gr di sale in un altro bicchiere d’acqua tiepida; aggiungete l’olio e uniteli alla farina. Tenete vicino a voi un po’ di farina e la restante acqua tiepida, che integrerete nell’impasto mano a mano, fino a raggiungere la consistenza desiderata, che deve essere morbida ed elastica (a seconda della farina usata, potrebbe servirvi un po’ d’acqua in più o in meno). Continuate ad impastare fino ad ottenere un impasto liscio e morbido ma consistente, con il quale formerete una palla che andrete ad adagiare in una capiente ciotola (ricordatevi che l’impasto raddoppierà il suo volume), adeguatamente spolverizzata di farina sul fondo. Coprite la ciotola con un canovaccio pulito e riponetela in un luogo tiepido e lontano da correnti d’aria, come il forno spento di casa vostra. Attendete che l‘impasto abbia raddoppiato il proprio volume (ci vorrà 1h, 1h e 1/2 ) e poi procedete alla stesura della pasta per la pizza.
Una volta impastata la pasta per la pizza, invece di formare un’unica massa, potete dividerla in tante pagnottelle quante saranno le pizze che vorrete ottenere (a seconda della dimensione che avete scelto); adagiate le pagnottelle su di un vassoio, distanziandole di qualche cm una dall’altra e lasciatele poi lievitare, in un luogo tiepido e privo di correnti d’aria, coperte da un canovaccio pulito. Conservate l’impasto per la pizza avanzato in frigorifero per un giorno al massimo, chiuso in un contenitore ermetico.

Per farcirla basterà versare della passata di pomodoro, una generosa quantità di origano, sale e olio e aggiungere gli ingredienti preferiti. Io la preparo con pomodoro fresco, cipolla, aglio e olive taggiasche per accontentare i gusti di tutti.

Infornare a 250° per 10 minuti, controllare la cottura sollevandola e guardando se il fondo è ben cotto. Aggiungere gli ingredienti che non devono cuocere come il basilico fresco.

🙂 Suggerimento: la farcitura può essere fatta con verdure grigliate (zucchine, trevisana, peperoni, melanzane, ecc.). In commercio esiste un formaggio di riso che si presta a sostituire la mozzarella, ha un gusto più delicato e lo si può comprare nei negozi di prodotti naturali e nella grande distribuzione.


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •