Penne integrali al pesto, pinoli e pistacchi

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

pastapestokLe penne integrali al pesto sono una semplice, veloce e gustosissima ricetta che incontra anche il gusto dei bambini. Suggerisco la pasta integrale perché il ‘vegano’ ha un approccio tendenzialmente salutista con gli alimenti, anche se la scelta parte da un discorso etico, nella maggior parete delle occasioni il discorso si amplia e si preferisce la coltura a km zero, l’alimento meno raffinato e industrializzato, ecc. Nella raffinazione e industrializzazione degli alimenti è più facile perdere le qualità nutritive di un prodotto e la ‘contaminazione’ di sostanze di origine animale (sono dappertutto!). Per quanto riguarda la pasta, per esempio, sappiamo che le farine O e OO sono maggiormente raffinate e quindi povere di sostanza e ricche di zuccheri. Nella versione vegan del pesto si possono sostituire pecorino e parmigiano con mandorle in scaglie (reperibile in tutti i supermercati tra la frutta secca) e/o lievito alimentare in scaglie (che si trova facilmente nei negozi di alimenti naturali). Per renderla un piatto più ricco e completo ci si possono aggiungere patate lesse tagliate a tocchetti e fagiolini. Una vera bontà!

Ingredienti per 4 persone:pesto

  • 350 gr penne o altra pasta integrale
  • 100 foglie di basilico integre (una grossa manciata)
  • 50 gr di pinoli
  • 50 gr di pistacchi
  • 50 gr di nocciole
  • 100 ml di olio EVO
  • uno spicchio d’aglio
  • 50 gr di mandorle in scaglie per guarnire
  • sale q.b.

Occorrente e Preparazione:
– un mortaio di marmo con pestello in legno se siete dei ‘puristi’ o un moderno mixer/minipimer con cui mescolerete tutti gli ingredienti
Lavate le foglie di basilico in acqua fredda, scolatele e adagiatele su un canovaccio per asciugarle bene, facendo attenzione a non stropicciale. Mettete nel mortaio/mixer tutti gli ingredienti amalgamandoli delicatamente fra loro. L’olio va aggiunto a piccole dosi scegliendo la densità che si preferisce. Lasciate riposare il pesto per qualche minuto poi versatelo sulla pasta cotta al dente in abbondante acqua salata. Servite il tutto con una spolverata di mandorle in scaglie e/o pinoli e guarnite con foglioline di basilico fresco. Buon appetito!

🙂 Suggerimento: il basilico può essere sostituito con della rucola (risulterà leggermente piccante), variazioni si possono apportare anche alla frutta secca, pistacchi, noci, nocciole o anacardi nel composto daranno una connotazione più saporita al vostro condimento!


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •